Pasta

Pasta

Gustoso pesto all’aglio orsino - facile e veloce da preparare!

Larissa

Seguire le tendenze e i propri sogni - Larissa ama la vita di città, le giornate soleggiate e le serate in compagnia degli amici. Quando si tratta di abiti alla moda o di arredare con buon gusto, lei è la nostra consigliera numero uno. Ha studiato giornalismo e ha una grande passione per la scrittura. La sua creatività si riflette anche sul posto di lavoro dove si trova sempre coinvolta in nuovi progetti per lo shop online.

È primavera! Dopo un lungo inverno, finalmente è arrivato il momento di godersi il sole, le lunghe giornate e i nuovi profumi e sapori della natura da portare, subito, nella nostra cucina. Con la bella stagione infatti, ritorna anche il tanto agognato periodo del raccolto e, in modo particolare tra marzo e maggio, le erbe aromatiche sono pronte per la lavorazione. Dopodiché inizieranno a fiorire e le foglie perderanno il loro aroma naturale. L’aglio orsino, dalle ricche proprietà depurative, ipotensive e diuretiche, mantiene un carattere e una fragranza simile a quello dell’erba cipollina. A differenza dell’aglio sativum non rilascia spiacevoli odori durante la preparazione e dopo il consumo.
Con l’aglio orsino si può fare davvero tanto: dalle salsicce all’insalata, dalle zuppe ai canederli! Ottimo anche nel risotto o come ingrediente principale per condimenti come dressing, burro da spalmare o hummus. Tra l’ampio ricettario a base di aglio orsino abbiamo selezionato per voi la ricetta del pesto, perfetto per accompagnare linguine, trofie o fusilli! Attenzione: questo post può avere effetti indesiderati per la prova costume, che possono variare dall’acquolina in bocca agli attacchi di fame! Da leggere a tuo rischio e pericolo.
Bärlauch
Bärlauch kochen

Dove si trova l’aglio orsino?

L’opzione più semplice sarebbe quella di comprarlo direttamente dal fruttivendolo sotto casa o al supermercato. Forse hai delle piante di aglio orsino proprio nel giardino di casa o sul tuo balcone. Nel caso non fosse così, potresti raccoglierlo durante una lunga passeggiata nei boschi. L’aglio orsino predilige i luoghi umidi e ombreggianti, principalmente i boschi di latifoglie e le zone vicino ai fiumi, torrenti e canali. Annusa però, per bene la pianta prima di coglierla, l’aglio orsino infatti, può essere scambiato con facilità per mughetto velenoso o croco autunnale. La forte fragranza simile a quello dell’aglio sativum ti farà riconoscere l’erbetta aromatica che stai cercando. Le foglie sono due e hanno una consistenza carnosa, i fiori bianchi a sei petali.
Taglia dal gambo una o massimo due foglie per pianta con delle forbici o coltello, sempre facendo attenzione a non calpestare le altre piante. Assicurati inoltre, di cogliere l’aglio orsino soltanto in terreni dove la pianta sia presente in grandi quantità. L’aglio selvatico deve essere utilizzato entro pochi giorni dalla raccolta, oppure conservato in freezer, senza però, essere lavato, in modo da non perdere l’aroma originale. È una pianta officinale ricca di vitamine e minerali di cui gli orsi fanno incetta al risveglio dal letargo, per ricaricarsi: ecco qui l’origine del suo nome curioso!
Bärlauch
Bärlauch kochen

La ricetta

Come preparare il pesto all’aglio orsino? Prendi marito e suocera, mandali nei boschi a raccogliere aglio selvatico e lasciali cucinare per te, nel frattempo leggi un bel libro o concedi tempo allo shopping! Troppo facile? Ecco qui per te la ricetta passo dopo passo. Avrai bisogno dei seguenti ingredienti:
  • Aglio orsino
  • Pinoli
  • Olio extravergine d’oliva
  • Un limone
  • Parmigiano
Per la pasta ti consigliamo linguine, trofie o fusilli. A piacere aggiungi anche dei pomodorini cherry.
Lava, asciuga e taglia l’aglio orsino in piccoli pezzi. Tosta leggermente i pinoli. Metti le foglie dell’aglio e i pinoli in un mixer, frullatore o robot da cucina. Nel caso tu non abbia questi elettrodomestici in casa, aiutati con il mortaio. Nel frattempo, in una pentola, porta l’acqua di cottura ad ebollizione, aggiungi del sale e lascia cucinare la pasta di tua scelta. Riduci pinoli e aglio orsino in purea, aggiungi il suco di mezzo limone e un po’ d’olio d’oliva, fino a dare al pesto la giusta consistenza. Aggiungi infine, un pizzico di sale a piacimento. Per la nostra ricetta abbiamo caramellato i pomodorini cherry con dell’acqua e dello zucchero, che abbiamo poi aggiunto alla pasta con il pesto. Fai saltare il tutto in padella e aggiungi in conclusione parmigiano a volontà! Tadaaaan: pronto e in tavola! Buon appetito.

Testo italiano curato e tradotto da Daniela Sara

I prodotti di cui hai bisogno

A partire da 22,90 €

Sei ancora curioso?

Il nostro Relax Mag ti offre ancora altri contributi e articoli interessanti. Clicca ora per scoprire le ultime tendenze.

9 elementi

per pagina
  1. Solo 5 rimasto/i
  2. Solo 5 rimasto/i

9 elementi

per pagina